Raccontami di te

(versione italiana del libro in lingua inglese NOT THIS TIME)

TRAMA:
Amira è una giovane donna che decide di dare una svolta alla sua vita e parte per l’America portando con sé tutti i sogni e le speranze di chi arriva in un nuovo paese. In California la ragazza riesce subito ad ambientarsi, a farsi nuovi amici, grazie anche al suo carattere amabile. Un giorno incontra Steve, un ragazzo americano dagli occhi verdi, iscritto alla facoltà di giornalismo della UCLA, dove lei frequenta un corso di inglese. Un incontro che, Amira non lo sa, segnerà per sempre la sua vita.
Steve e Amira si frequentano, cominciano a provare forti emozioni l’uno per l’altra senza sapere che il loro tempo è limitato e che il destino ha in serbo qualcosa di imprevedibile.
Amira all’improvviso è costretta a ritornare in Italia e a rinunciare a tutti i sogni in cui aveva cominciato a credere e, soprattutto, a Steve.
Resterà legata al suo ricordo per anni, senza riuscire a liberarsene, ma potrà l’amore sopravvivere davvero al tempo e alla distanza?
Dopo molti anni, e nuovi amori, Steve e Amira un giorno si ritrovano per uno strano scherzo del destino sotto lo stesso cielo italiano… Riusciranno a trovare il coraggio e la forza di vivere il loro amore questa volta?

http://www.amazon.it/Raccontami-di-te-Emiliana-Erriquez-ebook/dp/B017R3QFWY/ref=sr_1_3?ie=UTF8&qid=1447158177&sr=8-3&keywords=raccontami+di+te
“Un libro che racconta la forza dell’amore, pieno di emozioni, un’alchimia meravigliosa e descrizioni vivide.” Recensore USA

woman-690118_640-1 copia 2“Commovente e intenso, questo libro  esplora i se della vita, insieme alle seconde posssibilità” Recensore USA

“Bellissimo, intenso, meraviglioso!” Recensore ITA


Not this time
Amira—a bright, beautiful Italian brunette—leaves her homeland after high school to work in California, full of dreams of a new adventure in a new country. The adventure intensifies when she meets Steve—a handsome college freshman with penetrating green eyes. They begin their dance but Amira suddenly must leave the floor … a tragedy calls her home to Italy. The two would-be lovers reach out to each other across the ocean for years, even as their lives continue with new loves, new friends and new opportunities. Then one day, they find themselves face to face. Can their dream come true … this time?

Booktrailer: https://www.youtube.com/watch?v=oPdP9nWdSSI&feature=youtu.be 

———————————————————————————————————————————————————————————————————————————————–

Il mare è sempre lì che ti guarda
 Barbara e Chiara sono cresciute insieme, si conoscono dall’età di sei anni. Stessa scuola, stesse avventure, stessi problemi adolescenziali. Fino a quando Barbara non incontra Andrea, un uomo più grande che ha un tale ascendente su di lei da allontanarla dalla sua migliore amica. Dopo mesi Barbara e Chiara si rivedono e comprendono gli errori commessi, promettendosi tacitamente di non separarsi mai più. Sullo sfondo della campagna pugliese, in una incantevole Ostuni con il suo mare azzurro e le sue spiagge affollate, le due ragazze diventano insieme donne, si ritrovano sposate, Chiara persino in attesa del suo primo figlio.
Ma le cose sembrano cambiate, all’improvviso Chiara ha la sensazione che Barbara nasconda un segreto anche se non può immaginare quanto sia tragico. Con l’aiuto della sua amica, Barbara affronta quello che sembra il dolore più grande della sua vita prima che tutto all’improvviso cambi di nuovo e metta alla prova il suo equilibrio, la sua forza. Lottando per anni con i sensi di colpa, e i ricordi dolorosi che si affacciano in ogni momento della giornata, Barbara comprende quanto sia fortunata ad avere nella sua vita amore e dedizione, grazie a Chiara.
 
RECENSIONE A CURA DEL BLOG LETTERARIO ‘IL GIARDINO DEI GIRASOLI’:
“Quanti prima e quanti dopo viviamo mano a mano che la storia di Chiara e Barbara si chiarisce e si dipana come un filo magico, teso dalle sapienti mani dell’autrice? Se un romanzo è bello te ne accorgi leggendo anche la sinossi che lo riassume. Anche da lì riesci a capire se la storia che vuoi recensire ti piacerà a meno. Non sempre l’intuito si rivela giusto, ma il più delle volte è così. Poi inizi a leggere il prologo e ti accorgi che non puoi più fare a mano di andare avanti e, se sei costretta a smettere,provi anche un fastidio fisico, perché vuoi sapere a tutti i costi cosa si nasconde dietro qualche parola,a un accenno, a un avvertimento. Emiliana Erriquez è brava e sa scrivere. Non ci sono sbavature, non ha esitazioni, cedimenti, incertezze, quando narra. Ci prende per mano e ci introduce nella vita delle due ragazzine, che poi diventano donne e che scoprono che esiste un prima e un dopo e che, questo passaggio, può essere doloroso, ingiusto, violento e destabilizzante. Gli altri personaggi, seppur ricoprendo un ruolo importantissimo all’interno della storia, in un certo modo restano in secondo piano, fanno da comparse, da contorno a quella che è la storia di due amiche che sono legate da un amore profondo, che riesce a far impallidire anche quello che loro provano per gli uomini di cui si innamorano, ognuna con un epilogo diverso… o forse no.
“Il mare è sempre lì che ti guarda” va metabolizzato, assorbito, accettato. È un romanzo che tocca aspetti della vita che ognuno di noi ha vissuto e che potrebbe rivivere, rileggendoli. Un’altra meravigliosa, grande e immensa protagonista di questa storia è la Puglia, che l’autrice descrive con pennellate degne di uno dei migliori impressionisti. La Puglia la senti, la vivi, senti il calore del sole sulle pietre bianche, sui muretti a secco, sulle strade di campagna. La senti e la vedi, e percorri le sue strade insieme a Chiara e Barbara, mentre loro scorrazzano in giro, dapprima su un vecchio “Ciao” e poi su un’auto, quando si ritrovano, dopo un periodo di lontananza.
“Il mare è sempre lì che ti guarda” è un romanzo completo,profondo, attento e tecnicamente ben costruito. È un romanzo da consigliare a tutte le persone che hanno voglia di emozionarsi e di vivere una storia “vera” e “reale”, che non ha il sapore di una fiaba, ma quello della vita, che fa piangere, sorridere, arrabbiare,scoraggiare e infine sperare.
Se proprio dovessi fare un appunto, oserei dire che, personalmente, non amo la “d” eufonica, ma, come diceva qualcuno, queste sono quisquilie.Cinque stelle con lode.”
RECENSIONE A CURA DI SIMONA LIUBICICH: 

Con questo libro mi sento di consacrare Emiliana come autrice di innegabile spessore. Un’autrice di cui sono certa, sentiremo ancora parlare e bene.

Un lavoro che mi ha scosso nel profondo, che ha suscitato in me un caleidoscopio di emozioni contrastanti, tutte racchiuse nell’anima.

La Erriquez narra la storia con maestria, lavoro di pennello a tratti duro, a tratti cocente come il sole di quella regione che descrive, come solo una persona che l’ha vissuta può farlo. Fa caldo nel libro di Emiliana, senti il sole bruciare la pelle, l’asfalto caldo dell’estate del sud… Ascolti i rumori, i profumi e lo stato d’animo delle persone.

C’è entusiasmo nelle descrizioni che ti avvolgono in pensieri sopiti, in urla non espresse, in un susseguirsi di pathos a tratti estremamente duro.

Non farò spoiler perché questo libro va letto, va assaporato con la giusta disposizione mentale, ma vi avviso: non è per tutti. È per chi sa cogliere la profondità della vita, per chi è capace di immedesimarsi in Barbara o in Chiara, ascoltare i loro cuori, le esperienze e i drammi vissuti, forse per chi può rispecchiarsi in uno spaccato del genere. Vita vera, vita che morde e fa male, ma anche abbraccia con amore, avviluppa al caldo di emozioni che solo due amiche legate da qualcosa di forte può comprendere.

I tratti marcati, a volte falsamente distaccati della scrittura di Emiliana mettono in discussione, fanno riflettere. Una scrittura certamente non da esordiente, quella dell’autrice. Un lavoro che profuma di studio, di talento e pregio.

Posso solo far notare una cosa a Emiliana che non mi ha infastidito, ma che desidero rimarcare: i periodi un po’ troppo lunghi. La brevità dei medesimi avrebbe reso il tutto davvero perfetto.

Per il resto, posso solo complimentarmi e augurare il meglio a quest’autrice che nulla ha da invidiare a nomi patinati.

S.L.

RECENSIONE A CURA DEL BLOG ‘PASSIONE LETTURA’: Il mare accoglie la vita, spesso la dona, a volte la strappa senza pietá. Il mare é sempre lí che ti guarda.

Il mare é speranza, portatore di un futuro agognato, di un destino mai immaginato. Il mare é sempre lí che ti guarda.

��Il mare é pace, profondità raggiungibile,  cristalli di sogni portati dalla corrente. Il mare é sempre l�� che ti guarda.

 

Il  mare  è  sempre  lì  che  ti  guarda’  le  ha  detto  una  volta  Chiara.  E  forse  ha ragione.  È  bello  sapere  di  poter  rivolgere  lo  sguardo ����verso  quella  distesa  infinita  di  blu  e perdersi,  pensare  a  tutto  o  a  niente,  immaginare  un  futuro  diverso,  quasi  toccarlo. 

Giunta alla sua terza pubblicazione, Emiliana Erriquez racconta con straordinaria delicatezza��la storia di Barbara e Chiara, amiche da sempre, da quando un incontro casuale ha segnato le loro vite. Due donneche non sanno vivere una senza l’altra. Due donne che il fato ha deciso di mettere alla prova nei modi piú crudeli, saggiando la forza della loro amicizia��e la soliditá del legame che unisce le loro anime.

���Il mare é sempre lí che ti guarda” é un romanzo che fa sognare, ridere, piangere. �� il risveglio della rabbia e della compassione, della gioia e della tristezza. É agghiacciante e pieno di calore. Prende per mano e accompagna nei meandri di una vita divenuta improvvisamente spietata.

É un libro che fa provare fragilitá, con la consapevolezza di poter divenire forti. Fa sentire la forza dell’amicizia che non si spezza, che va oltre le apparenze e riesce a cogliere le parole celate dietro i silenzi. Proprio come il mare.

Fa gustare il lato amaro di un sentimento che avvolge e consuma. Proprio come il mare.

Fa venire voglia di non arrendersi davanti agli ostacoli, affrontarli, a volte con violenza, per sconfiggerli. Proprio come il mare.

Fa provare il desiderio di bloccare lo scorrere del tempo, per assaporare all’infinito un racconto che sa di vero e profondo. Proprio come il mare.

Sembravamo innamorate, ricordi? E forse lo eravamo davvero. Il nostro è stato come un primo amore. Nessuno sapeva, Chiara. Potevamo fingere di non aver attraversato l’inferno ed essere poi rinate. Fingere che la nostra vita fosse stata sempre meravigliosa, senza tragedie, né sofferenza. Fingere di essere sempre state felici come in quel momento, così felici da non riuscire a capire come fosse di nuovo possibile. Il tempo si è fermato quel giorno, amica mia. Ci sono momenti in cui quel tempo ancora esiste e fingo di poterlo allungare all’infinito. 

 

Barbara y Chiarsea-758165_640-4a crecieron juntas, se conocen desde la etad de seis años. La misma escuela, las mismas aventuras, los mismos problemas de la adolescencia. Hasta que Barbara conoce a Andrea, un hombre mayor que tiene tal domio sobre ella hasta alejarla de su mejor amiga. Despues de meses, Barbara y Chiara se vuelven a ver comprendiendo los erores cometidos, prometiendose no separarse mas nunca, en la campiña de Puglia, en una preciosa Ostuni con su mar azul y las playas colmadas de gente, las dos chicas, juntas, se convierten en mujeres, se rencuentran casadas, Chiara, incluido a la espera de su primera hijo.

Pero las cosas parece cambiar, de repente Chiara tiene la sensaciòn de que Barbara esconde un secreto aùn si no puede imaginar que tan tragico es. con la ayuda de su amiga, Barbara enfrenta lo que parece el dolor màs grande de su vida antes de que todo, de improviso, cambie de nuevo e ponga en prueba su estabilidad, su fuerza. Luchando por años con sentimientos de culpa y los doloros recuerdos que se aparecen en cada momento del dìa, Barbara comprende que tan afortunada es de tener en su vida amor y dedicaciòn, gracias a Chiara.

Amazon: http://www.amazon.it/siempre-est%C3%A0-all%C3%AC-observa-Spanish-ebook/dp/B018G7NCDK/ref=sr_1_1?s=digital-text&ie=UTF8&qid=1448384654&sr=1-1&keywords=el+mar+siempre+est%C3%A0+all%C3%AC+que+te+observa

 


Lasciami stare
coverlasciamistare - CopiaDue destini che si incrociano. La vita di una ragazza che si snoda attraverso i ricordi scatenati da un viaggio e quella di una bambina che sta per vivere, inconsapevolmente, una tragedia capace di sconvolgere il mondo intero per la sua portata. E l’amore che salva, come un’ancora, e che protegge, rimargina le ferite ma che forse non è sempre in grado di evitare il dolore inaspettato che il destino riserva.

sono solo una bambina nuova copertinaSono solo una bambina
(racconto tratto da Lasciami stare)
In questo breve racconto viene narrata la storia di Alina, una bambina spensierata che vive tutta la leggerezza dei suoi dodici anni. L’estate è appena terminata e lei si sveglia pronta per farsi bella e vivere il suo primo giorno di scuola, ansiosa di rivedere i suoi compagni e soprattutto Svetlana, la sua migliore amica. E’ emozionata, il suo compleanno sta per arrivare e sa che sua madre non la deluderà, che ha in serbo per lei una sorpresa. Ma quello che l’aspetta, e che vive sulla sua pelle, è qualcosa che va oltre ogni sua comprensione, una tragedia che attirerà gli occhi del mondo sulla piccola cittadina, Beslan, in cui vive, una tragedia in grado di provocare sgomento e orrore e lasciare un vuoto incolmabile.